Codice Fiscale: cos’è? a cosa serve?

Da Jojo
Attribuzione Codice fiscale Condominio
Tempo di lettura: 2 minuti
878 Visualizzazioni

Codice Fiscale: cos’è?

A cosa serve?

Questo articolo è rivolto soprattutto a chi, per la prima volta, affronta la tematica della costituzione del suo Condominio. Questo articolo ti aiuterà ad avviare l’attività fino a che non si nominerà un Amministratore Professionista.
Come già anticipato nell’articolo precedente (per leggerlo clicca qui), il Condominio ha molto in comune con una Società, pur non avendo una posizione giuridica, necessita, per esistere, di un Codice Fiscale  registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

Ma cosa è un Codice Fiscale  ?

Il Codice Fiscale è composto da undici numeri, dove i primi sette identificano il contribuente (cioè il Condominio), mentre gli altri tre identificano l’ufficio di competenza e il numero finale è un carattere di controllo.
Questo è un modello rilasciato dall’Agenzia delle Entrate:

certificato rilasciato con codice fiscale

 

L’attribuzione di un Codice Fiscale oggi è obbligatorio, può essere richiesto sia da un rappresentante legale nominato tramite l’assemblea,  sia da una persona delegata dai Condòmini (nel caso in cui non sia obbligo nominare un Amministratore).



modello 770 sostituto di impostaIl Condominio è tenuto ad adempiere ad alcune operazioni fiscali in quanto considerato  un sostituto d’imposta ….in sintesi: nel momento in cui il Condominio paga la parcella ad un professionista (Avvocato, Geometra, Amministratore), deve trattenere il 20% che verserà allo Stato attraverso un Modello F24.
Successivamente il Condomino emette una certificazione che attesta i versamenti fatti  da inviare al professionista e da inserire a fine anno nel modello 770.

 

La richiesta del Codice FIscale, va effettuata appena si costituisce il Condominio nella prima assemblea. Bisogna recarsi presso uno degli uffici dell’Agenzia dell’Entrate oppure spedirlo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
Occorre compilare l’apposito modello AA5/6 che potete anche scaricare da qui e compilarlo a mano, oppure scaricate il modello scrivibile sul pc da qui, se avete dubbi potete scaricare la guida per la compilazione su questo link
L’utilizzo di questo  modello va fatto anche quando c’è un cambio di Amministratore di Condominio. Chiaramente alla compilazione del modello AA5/6 va aggiunto anche copia del verbale di assemblea dove si evidenzia la sua nomina e fotocopia del documento.

 

Ti è piaciuto il nostro articolo? Aiutaci “offrendoci un caffè” o diventando un nostro sostenitore cliccando qui in basso! Grazie mille 

Qui alcuni libri che consiglio…

       

Related Articles

Lascia un commento